Cosa fare in Italia durante i caldi giorni d’estate

Maggio 26  2010 by Giulia

Guest post di Jessica Spiegel

Dopo l’interessante intervista a Katie Greenaway di Olio di Oliva and Sogni di vino, questa settimana vorrei condividere con voi l’esperienza di uno scrittore esperto di viaggi. È un piacere dare il benvenuto al guest post di Jessica Spiegel, preso da “WhyGo Italy”, che ci darà ottimi consigli su “Cosa fare durante l’estate in Italia”. Prendete nota!!! 
 

What to do during hot summer days in ItalyWhat to do during hot summer days in Italy
Credits: Flickr, mrtnk

Non importa se molti esperti di viaggio raccomandano di visitare l’Italia in primavera o in autunno: l’estate resta il periodo più amato dell’anno per visitare questo Paese. 
Non importa se il biglietto aereo costa tanto per via dell’alta stagione nei mesi estivi: è il periodo in cui la maggior parte delle persone ha il tempo per viaggiare per via del lavoro o della scuola. E se devo scegliere tra andare in Italia in estate o non andarci affatto, beh… ci vado d’estate.
 
Tra i tanti motivi per cui i viaggiatori esperti tendono ad evitare un viaggio in Italia d’estate vi sono le temperature molto alte in gran parte del Paese – e il caldo, spesso accompagnato all’umidità, può rendere davvero scomodo andare in giro. Subire la mancanza di comfort a casa è una cosa: ma se si è in viaggio è davvero fastidioso e può quanto meno lasciarvi un ricordo poco piacevole della vostra vacanza.  
 
Chi ama l’Italia, come noi, vorrebbe che voi faceste un viaggio splendido, indipendentemente dal periodo dell’anno in cui lo fate. Perciò, se l’unico periodo in cui potete viaggiare è l’estate, ecco cosa fare per essere certi di non essere disturbati, o peggio, di star male a causa del caldo.

Ecco cinque consigli per aiutarvi a programmare e a godervi un viaggio estivo in Italia.

1. Trascorrere le ore più calde della giornata dentro chiese e musei

What to do during hot summer days in ItalyWhat to do during hot summer days in Italy
Credits: Flickr, Flashcurd

Anche nei giorni in cui sembra che ci sia caldo tutto il giorno ci sono ore, a metà giornata, in cui le temperature raggiungono il massimo. Potreste notare che durante le ore più calde, gli abitanti hanno la buona abitudine di stare a casa (o almeno in relax); ma da turisti, potreste pensare di dover fare continuamente qualcosa durante il viaggio, col pensiero che se doveste fermarvi un attimo nel pomeriggio potreste perdervi qualcosa, non è vero?

Per quelli che non vogliono fare una pausa durante le ore più calde del giorno, ho un consiglio da dare: programmate le giornate in modo da visitare le chiese durante le ore più calde. Le chiese, in particolare, sono posti ideali per sfuggire al sole ed al caldo, soprattutto quando sono realizzate con mura molto spesse. Non c’è bisogno di aria condizionata: sono naturalmente fresche. 
 
Quando avrete esaurito la lista di chiese da visitare, visitate qualsiasi piccolo museo del luogo: se anche non avessero l’aria condizionata, talvolta sono ubicati in antichi edifici in pietra che hanno le stesse proprietà rinfrescanti delle chiese. E non dimenticate: se fa caldo, potreste pensare di indossare pantaloncini corti e canottiere; è certamente un abbigliamento idoneo per combattere il caldo, ma per entrare nella maggior parte delle chiese in Italia dovrete coprire le ginocchia e le spalle.
 

2. Evitate le file: acquistate i biglietti in anticipo

What to do during hot summer days in ItalyWhat to do during hot summer days in ItalyCredits: Flickr, Ishane


Oltre alle temperature elevate, l’estate porta con sé anche grandi folle di turisti – sebbene in certe località italiane le file ci siano tutto l’anno e siano ancora più lunghe d’estate. Non so quante volte ho visto file chilometriche all’esterno di attrazioni turistiche molto gettonate, come il Colosseo di Roma e il Museo degli Uffizi di Firenze, con la gente sul punto di accasciarsi per il caldo mentre aspetta di vedere quell’attrazione inclusa nella lista delle cose da vedere. 
Il problema è che quando finalmente riescono a vedere ciò che dovrebbe suscitare la loro ammirazione, sono esausti dal caldo e dall’attesa e tutto ciò che desiderano è semplicemente sedersi da qualche parte.
 
Non posso certo far scomparire le file, né abbassare la temperatura estiva in Italia; ma posso aiutarvi ad evitare di aspettare per 4-6 ore (o più) per vedere la sala del Botticelli agli Uffizi. 
Basta semplicemente programmare in anticipo: è possibile acquistare i biglietti in anticipo per la gran parte delle principali attrazioni turistiche italiane, tra cui il Colosseo, gli Uffizi già precedentemente menzionati, nonché l’Accademia di Firenze e la Basilica di San Marco a Venezia.
Talvolta, prenotare un biglietto in anticipo costa qualche Euro in più rispetto al prezzo normale: ma ne vale la pena, soprattutto se le file durano ore e il sole spacca le pietre.
 
Oramai, per molte attrazioni turistiche è possibile prenotare online, mentre per altre si può telefonare per prenotare i biglietti e solitamente si può prenotare fino ad alcuni giorni prima. Perciò, se non conoscete ancora il vostro itinerario, potete comunque prenotare i biglietti qualche giorno prima di arrivare nella città prescelta. Questo articolo vi spiega come evitare le lunghe file in Italia in tre città: Roma, Firenze e Venezia.
 

3. Tenete una bottiglietta d’acqua piena a portata di mano

What to do during hot summer days in ItalyWhat to do during hot summer days in ItalyCredits: Flickr


Uno degli errori che i viaggiatori commettono spesso è di disidratarsi quando c’è caldo. È molto facile che succeda, poiché potreste non essere abituati a trangugiare quantità massicce d’acqua a casa: ma mantenere l’idratazione è ancora più importante quando si è in giro tutto il giorno con il caldo e l’umidità. Se vi portate in giro un piccolo zainetto o una borsa grandetta, probabilmente riuscirete a farci stare anche una bottiglietta (punti extra per il vostro spirito ecologico se si tratta di una bottiglietta riciclabile portata da casa!).
L’acqua del rubinetto in Italia è assolutamente buona da bere e in alcune città ci sono fontanelle all’aperto dove potete riempire la bottiglietta con deliziosa acqua fresca. 
 
Roma, in particolare, è famosa per le sue fontane e fontanelle; ma ce ne sono persino nella frenetica Milano. Che riempiate la vostra bottiglietta con acqua del rubinetto o che beviate l’acqua dalle fontane, vi congratulerete con voi stessi per aver evitato la disidratazione, l’irritabilità e il mal di testa.
 

4. Fare molte pause gelato

What to do during hot summer days in ItalyWhat to do during hot summer days in ItalyCredits: Flickr, jliba


Uno dei modi che preferisco per rinfrescarmi in Italia è conveniente e delizioso: parlo del gelato. Indipendentemente da dove vi troviate, in Italia troverete gelaterie, e una pallina di gelato costa generalmente €1-2.  Certamente potrete prendervi un gelato da 2-3 palline per volta, ma se c’è davvero molto caldo potrebbe sciogliersi ancora prima che riusciate a mangiarlo. In tal caso, meglio prendere una pallina per volta – e fare il bis.
 
Il gelato potrebbe sembrare un dolce un po’ eccessivo per essere gustato più di una volta al giorno; ma il vero gelato italiano è fatto con il latte intero anziché con la panna ed è quindi meno calorico. E se davvero volete contare le calorie, limitatevi ai gusti di frutta che spesso contengono poco o niente latte. 
 
Vi accorgerete che le gelaterie sono sempre molto frequentate nei mesi estivi e che gran parte di esse ha una clientela affezionata e regolare tutto l’anno. Più che un cibo per occasioni speciali, il gelato è qualcosa che gli italiani amano consumare regolarmente: perciò niente impedisce a voi di fare altrettanto. Tenete conto inoltre che a seconda di dove vi troviate esistono specialità locali ghiacciate – perciò state in guardia per vedere cosa prendono gli italiani intorno a voi. Ecco alcuni consigli su come ordinare il gelato in Italia, nonché una lista di gusti di gelato italiani affinché siate in grado di scegliere quando sarete in Italia.
 

5. Fate come quelli del posto: andate al mare o in montagna

What to do during hot summer days in ItalyWhat to do during hot summer days in ItalyCredits: CharmingSardinia

La realtà è che l’estate, per molti italiani, è il periodo in cui loro stessi scappano dalle città e dal calore per trascorrere le ferie. Agosto, in particolare, è il mese in cui molte attività in Italia chiudono per ferie; ma anche in giugno o in luglio (e anche maggio, se fa particolarmente caldo), gli italiani sfrutteranno ogni occasione per sfuggire al caldo della città. Ciò implica solitamente un sacco di gite nel weekend, soprattutto se nel calendario sono previsti ponti.
 
Ma dove vanno tutti questi italiani quando scappano dai centri cittadini? La risposta dipende da dove vi trovate e con chi parlate – ma le destinazioni più amate dagli italiani in vacanza d’estate sono le numerose spiagge del Paese o la montagna. 
E in realtà ha un senso, se si considerano le caratteristiche geografiche dell’Italia: c’è così tanta costa che ci si potrebbe immaginare facilmente tutta la popolazione italiana dell’interno spostarsi verso la spiaggia più vicina. Oltre alla costa, però, ci sono anche tante isole vicine tra cui scegliere, ognuna delle quali è sicuramente un posto ideale per trascorrere il tempo aspettando che il caldo torrido passi.
 
L’alternativa per alcuni italiani, soprattutto per chi vive in località più vicine alle montagne che alla costa, è di andare appunto in montagna per sfuggire al caldo. La montagna non è una meta turistica amata quanto il mare; ma il Paese è così baciato dalla fortuna dal punto di vista geografico, dall’avere delle catene montuose davvero incredibili e così belle anche quando non sono frequentate dagli sciatori.
 
Se poi proprio non riuscite a sopportare la calura dell’estate in Italia, seguite l’esempio degli abitanti e trovate la spiaggia più vicina. Tenete presente che nelle località balneari, d’estate c’è spesso il tutto esaurito e potreste avere maggiori difficoltà rispetto al solito per trovare un hotel con camere libere. Ma una volta sistemati in spiaggia, sotto l’ombrellone, rinfrescati da una bella nuotata in mare, sarete contenti di aver fatto il tentativo.
 

Autore
Jessica Spiegel, esperta dell’Italia per BootsnAll, ed autrice di WhyGo Italy, la guida sull’Italia di BootsnAll. Le farà piacere rispondere alle domande sui viaggi in Italia, da dove trovare un biglietto a buon prezzo, se acquistare biglietti ferroviari, a come trascorrere due settimane in Italia.


Sottoscrivi il nostro RSS e seguici suTwitter e Facebook !!

Lasciati ispirare >
Hotel Laguna - Chia Laguna
Chia (Sardegna)
L Essenza Sensory Oasis
Torpe (Sardegna)
Articoli consigliati TUTTI GLI ARTICOLI >>
Sardegna vs. Sicilia
Simili o completamente diverse? La Sardegna e la Sicilia sono le isole più famose e più grandi d'Italia. La loro fama è dovuta a diversi motivi, ma talvolta molti stranieri le Leggi l'articolo completo >>
Il clima in Sicilia – quando visitarla?
hbspt.cta.load(333466, '5b4b2f00-5d6c-4dbb-ac94-a5aad1055ae6', {});   Parlando del tempo che fa in Sicilia, molti siciliani dicono scherzando che esistono solo due stagioni: Leggi l'articolo completo >>
I posti da visitare con i bambini: Cagliari, Sardegna
Chi decide la destinazione della tua vacanza?Credits:Matteo LigasBe', ognuno decide la propria destinazione naturalmente. Ma… se hai dei figli piccoli cambia qualcosa? Probabilmente Leggi l'articolo completo >>

Hotel consigliati

Lupaia (Toscana)
Del Golfo (Toscana)
Cosa fare in Italia durante i caldi giorni d’estate