24 ore a Venezia – Andata e ritorno alla velocità della luce

Ottobre 16  2012 by Leslie

Cose da non perdere durante il vostro soggiorno breve a Venezia

Piazza San Marco, Photo credit: Leslie RosaPiazza San Marco, Photo credit: Leslie Rosa

Venezia in 24 ore? Cosa si può fare a Venezia in una sola giornata? 
Se avete poco tempo per immergervi nella magia di Venezia, ecco un itinerario per voi. Consiglio da amico: indossate scarpe comode perché in questa città si deve scarpinare!

 

Mattino
Se arrivate col treno in stazione o in Piazzale Roma, la stazione degli autobus di Venezia, proseguite superando la stazione e andate dritti anziché attraversare il Ponte degli Scalzi. Questa strada vi porterà sulla Strada Nova, una lunga e animata via commerciale piena di negozi e di alcuni locali eccezionali per prendere un caffè e una brioche. 

Strada Nuova, Photo credit: Leslie RosaStrada Nuova, Photo credit: Leslie Rosa

Tra i miei preferiti vi sono la Torrefazione Marchi (sulla sinistra) e la Pasticceria Nobile (più in là sulla destra). In entrambi le consumazioni sono da fare in piedi – tanto meglio, così non si perde tempo. 
Ponte di Rialto, Photo credit: Leslie RosaPonte di Rialto, Photo credit: Leslie Rosa

Continuate a camminare sulla Strada Nova e andate a destra verso Rialto, per arrivare all’incantevole Campo Santi Apostoli.  Arrivati a Rialto, salite i gradini, date un’occhiata ai negozi e fate qualche foto delle magnifiche viste prima di attraversare e giungere al Mercato di Rialto. Prendetevela comoda e girate tra i banchetti di verdure e di pesce, assorbitene i colori e i vari profumi. Se la passeggiata vi ha fatto venir fame, provate uno dei piccoli bar della zona che offrono una gran varietà di cicchetti e un prosecco (i veneziani amano bere da presto). E non sarebbe male comprare qualche frutto o un grappolo d’uva da gustare durante la giornata.

Mercato di Rialto, Photo credit: Leslie RosaMercato di Rialto, Photo credit: Leslie Rosa

Dal Mercato di Rialto, andate verso Campo San Polo, uno dei campi più grandi di Venezia, che talvolta ospita proiezioni di film all’aperto e mercatini. Lungo il percorso passerete davanti a molti negozi. Dopo San Polo, continuate verso sud e seguite i cartelli che vi porteranno, verso ovest, alla Scuola Grande di San Rocco. Gli interni di questo luogo di culto sono decorati da pitture del Tintoretto e da elaborati rivestimenti di legno intagliato. Uno spettacolo molto suggestivo.


Se non avete fatto ancora spuntini, andate verso Campo Santa Margherita per pranzare: ci sono molti caffè dai prezzi abbordabili. Nella bella stagione, potete prendere il sole seduti a un tavolino con vista sulle belle facciate del campo.

Ponte Accademia, Photo credit: Leslie RosaPonte Accademia, Photo credit: Leslie Rosa

Pomeriggio
Dopo pranzo, assicuratevi di prendere un espresso. C’è ancora tanto da vedere! Dal Campo Santa Margherita, andate verso l’Accademia. Passerete il Ponte dei Pugni (cercate le impronte di piedi sulla sommità del ponte: i veneziani usavano prendersi a botte lì, proprio come in un ring, tranne che per il fatto che chi perdeva finiva in acqua) e poi il Campo San Barnaba (la scena di “Indiana Jones e l'ultima crociata”è stata filmata qui: la parte in cui Indiana Jones fugge dalla cripta). Continuate fino ad arrivare all’Accademia.
Se amate l’arte medioevale, dovete visitarla all’interno. Se invece preferite l’arte moderna e contemporanea, optate per il museo Peggy Guggenheim a soli 5 minuti di passeggiata. Dopo aver scelto il museo di vostra preferenza, andate rapidamente verso le Zattere, la fondamenta (a Venezia, il tratto di strada che costeggia un canale o un rio) di Dorsoduro,antistante l’isola della Giudecca. Se avete bisogno di uno snack dolce, provate un gelato da Nico.
 

Piazza San Marco, Photo credit: Leslie RosaPiazza San Marco, Photo credit: Leslie Rosa

Tornate verso il ponte dell’Accademia e attraversatene i gradini di legno. Seguite la strada verso destra che vi farà giungere a Campo San Stefano. Andate a destra in direzione San Marco: inizierete a vedere i negozi di grandi firme come Prada e Dolce & Gabbana. Poi, tutto a un tratto, eccola: San Marco! È con ragione l’attrazione massima di Venezia. Attraversate la piazza (l’unica piazza di Venezia; tutte le altre zone ampie si chiamano campi) e,arrivati alla Basilica of San Marco, entrate per visitare i suoi fenomenali mosaici. Dopodiché, andate verso il Palazzo Ducale e visitate le sale decorate della Repubblica di Venezia e del Doge, il suo capo storico. Successivamente, uscite verso la Riva degli Schiavoni per vedere il Ponte dei Sospiri dall’esterno (lo attraverserete quando andrete verso le Carceri).

Ponte dei Sospiri, Photo credit: Leslie RosaPonte dei Sospiri, Photo credit: Leslie Rosa

Sera
Stanchi? Vi meritate uno spritz (un cocktail che i veneziani amano preparare con Aperol o Campari, vino bianco, acqua effervescente, guarnito con un’oliva e una fetta d’arancia). 
Se il portafogli ve lo consente, prendetevene uno a Piazza San Marco presso uno dei caffè storici, come il Florian. Altrimenti, andate in una delle stradine laterali in cui i prezzi sono notevolmente più bassi.
 

Caffe Florian in Piazza San Marco, Photo credit: Leslie RosaCaffe Florian in Piazza San Marco, Photo credit: Leslie Rosa

Dopodiché, c’è un’altra sorpresa in serbo per voi: un giro in vaporetto (linea 1) che vi farà andare per il Canal Grande, con la vista degli straordinari palazzi veneziani. Salite a San Zaccaria a Riva Degli Schiavoni, andate verso Piazzale Roma, trovatevi un posto a sedere (se possibile), rilassatevi e godetevi lo spettacolo.

Vista dal Vaporetto (Linea 1) Photo credit: Leslie RosaVista dal Vaporetto (Linea 1) Photo credit: Leslie Rosa

Se il vostro soggiorno-lampo a Venezia vi consente di restare per la cena, vi consiglio di tornare a Cannaregio, dove troverete molte possibilità di gustare una cena deliziosa. Scendete dal vaporetto a Ca’ D’Oro o a San Marcuola (fermata per il Casinò di Venezia); successivamente, tornate indietro alle fondamenta nella parte nord di Cannaregio: Fondamenta della Misericordiae Fondamenta della Sensa. Vi troverete una gran quantità di fantastici ristoranti veneziani. Alcuni tra i preferiti di turisti e gente del posto: Paradiso Perduto, Anice Stellato, Da Rioba, Al Timon.
 

Se rimanete a dormire a Venezia, leggete il post sulla vita notturna a Venezia e scaricate l’e-book gratuito “60 nuove ragioni per visitare l’Italia”!!!

Lasciati ispirare >
JW Marriott Venice Resort and Spa
Venezia (Veneto)
JW Marriott Venice Resort and Spa
Venezia (Veneto)
  1. lee laurino says:

    perfect timing. i return to venice next month and will many of these routes. so much to see never enough time

Articoli consigliati TUTTI GLI ARTICOLI >>
I 10 migliori fumetti italiani
“Occorre guardare tutta la vita con gli occhi di un bambino”: è quanto amava ripetere Henri Matisse quando voleva enfatizzare il suo amore per la vita a dispetto dei problemi e delle Leggi l'articolo completo >>
È arrivata l’ora del caffè. Qual è il tuo preferito? (Infografica)
Una pausa caffè all’italiana: quale tipo di caffè ordineresti? Espresso, macchiato, americano…Esistono tantissimi tipi di caffè e innumerevoli modi diversi di berlo. Gli italiani sono famosi Leggi l'articolo completo >>
La top 5 dei dessert italiani: dolci tipici!
Quali sono i dolci italiani più conosciuti? Un viaggio in lungo e in largo nelle tradizioni culinarie italiane alla scoperta dei 5 dolci tipici più appetitosi dello stivale.Come già Leggi l'articolo completo >>

Hotel consigliati

Castel Fragsburg (Trentino Alto Adige)
La Bitta (Sardegna)
24 ore a Venezia – Andata e ritorno alla velocità della luce